Come Usare VaporieraNon sai come usare una vaporiera elettrica?

Sei nel posto giusto, in questa pagina partiremo dalle basi per insegnarti come usare una vaporiera elettrica.

Prima di tutto vediamo da cosa è composta una vaporiera elettrica, è molto importante sapere prima come è strutturata per capire meglio come utilizzare i vari componenti che la compongono.

Come è strutturata una Vaporiera Elettrica

La struttura base delle vaporiere elettriche presenti in commercio è più o meno la stessa, a prescindere dalla marca e dalla eventuale presenza di ulteriori accessori o funzionalità. Troviamo infatti:

  • Componenti Vaporierala base: può essere di plastica o di acciaio, include i circuiti elettrici e il serbatoio dell’acqua, necessari per permettere la successiva cottura.
  • Il timer: può essere digitale o analogico e permette di settare i tempi di cottura.
  • i cestelli: sono di numero variabile e presentano un fondo forato in modo da permettere al vapore di circolare.
  • Base forata: serve semplicemente a far circolare il vapore
  • un coperchio: è posto sull’ultimo cestello per impedire la dispersione del vapore all’esterno.

In base poi al modello di vaporiera che si sceglie, possono esistere una vasta gamma di opzioni che rendono l’utilizzo di questo elettrodomestico più gradevole e la cottura a vapore più pratica da realizzare; in ogni caso le modalità di cottura a vapore sono molto simili.

Come Usare una Vaporiera Elettrica

Philips HD9116/00 ProspettivaIn questo paragrafo vi spiegheremo dunque come usare un vaporiera elettrica nel modo corretto, basta seguire i nostri consigli pratici, partendo da questi semplici passi:

1) Riempire il serbatoio con acqua.

2) Porre i cibi all’interno del cestello, che ricordiamo presenta una base forata per il passaggio del vapore.

3) Accendere la vaporiera.

4) Settare il timer e la cottura a vapore procederà in automatico senza bisogno di ulteriori interventi, fino a che non si azzererà il timer.

Come Ottenere una Giusta Cottura al Vapore

Ovviamente, per poter cuocere a vapore in maniera ottimale i diversi cibi, è necessario rispettare i giusti tempi di cottura della Vaporiera e minimizzare la possibilità che i diversi sapori possano mescolarsi tra loro, e, a tal fine, esistono delle accortezze di cui bisogna tenere conto.

Innanzitutto bisogna aver cura di non bagnare i cibi con l’acqua del serbatoio, in modo da evitarne l’immersione (che è la caratteristica tipica della bollitura classica) e la dispersione delle sostanze nutritive, ed in questo ci viene in soccorso la vaporiera stessa che spesso presenta un indicatore del massimo livello dell’acqua consentito nel serbatoio. Relativamente all’acqua, è molto importante scegliere il giusto livello e dosarla con cura:

1) una quantità troppo bassa potrebbe far si che evapori del tutto troppo precocemente rispetto ai giusti tempi di cottura.

2) una quantità troppo elevata potrebbe determinare la dispersione dei nutrienti nell’acqua di cottura.

Anche l’aroma dei sapori è un fattore determinante nella disposizione dei cibi sui vari livelli: ricordate, infatti, che l’eventuale condensa tende a scivolare dal piano superiore a quello inferiore, pertanto è opportuno disporre gli alimenti più saporiti in basso e quelli meno saporiti in alto. Ad esempio, nel caso si vogliono cuocere a vapore contemporaneamente pesce e verdure, sarebbe conveniente mettere il pesce sotto e le verdure sopra.

Infine non bisogna aggiungere nulla direttamente nell’acqua della vaporiera (ad esempio aromi, spezie), onde evitare di arrecare danni alla vaporiera stessa. Gli alimenti possono essere conditi dopo la cottura, oppure esistono in commercio strumenti predisposti con specifici infusori su cui è possibile caricare le nostre spezie per farle sprigionare durante la cottura. Ma appunto, ci teniamo a ricordare che sono predisposti a tale scopo, e pertanto non possono danneggiare la macchina.

Ultimo appunto, seppur in apparenza banale, per i più distratti: ricordatevi di coprire bene l’ultimo cestello col coperchio in modo da evitare la dispersione del vapore che potrebbe comportare una cottura non ottimale.

Per chi è interessato ad acquistare una vaporiera elettrica, consigliamo di andare alla nostra classifica con le Migliori Vaporiere dell’anno divise per esigenza e fasce di prezzo.

Share Button