Pulizia VaporieraPur trattandosi di un elettrodomestico relativamente semplice, molte persone si chiedono come pulire una vaporiera elettrica al meglio, evitando di danneggiarla. Proprio per questo, abbiamo scritto questa semplice Guida Pratica che vi aiuterà a pulire la vostra vaporiera in modo corretto ed efficacie.

Una volta cotti i nostri cibi al vapore, è necessario procedere con le tanto odiate operazioni di pulizia, che tuttavia nel caso della vaporiera risultano abbastanza veloci.

Le parti da lavare sotto l’acqua sono ovviamente i cestelli e il serbatoio dell’acqua, non la base che contiene tutti i circuiti elettrici e il motore.

Se il serbatoio dell’acqua non è rimovibile, basta comunque lavarlo delicatamente con un panno stando ben attenti a non toccare i circuiti, e asciugare quindi immediatamente le gocce d’acqua per evitare la formazione di muffe sgradevoli.

Philips HD9125/00 CestelliRiguardo ai cestelli, dato il tipo di cottura piuttosto leggero che si ottiene col vapore e che non prevede l’utilizzo di grassi, è difficile che siano particolarmente incrostati o complicati da pulire, soprattutto nel caso delle verdure, per cui basta una semplice sciacquata con acqua e sapone per poterli pulire velocemente, avendo sempre cura di asciugarli per bene.

Spesso poi è indicato sul libretto d’istruzioni le parti che possono essere lavati in lavastoviglie, per cui la perdita di tempo si minimizza ulteriormente.

Controllate però sempre se questa opzione è compatibile con la vostra vaporiera, onde evitare di arrecare danni allo strumento.

Stesso discorso sulla pulizia vale anche per il coperchio, e l’eventuale contenitore per il riso.

Manutenzione della Vaporiera

Decalcificare VaporieraLe vaporiere elettriche vanno liberate periodicamente dall’eventuale calcare che potrebbe ostruire l’erogazione del vapore. Anche in questo caso dovreste fare affidamento sulle istruzioni riportate sul libretto, onde evitare errori deleteri per la vaporiera stessa.

In linea di massima questa operazione prevede l’utilizzo dell’aceto di vino che va inserito nel serbatoio al posto dell’acqua. Fatto questo non dovrete fare altro che avviare la vaporiera per una ventina di minuti per vaporizzare l’aceto e decalcificare i componenti interni della vaporiera.

Come ultimo consiglio, prima di procedere alla pulizia, alla manutenzione e alla decalcificazione di una vaporiera elettrica vi consigliamo di leggere sempre il manuale di istruzioni per evitare di commettere errori.

Share Button